Jimmy Tendency - La moda

Il mio pensiero è che oggi la moda non esista più o che comunque il temine moda sia un concetto globale e che debba per questo essere interpretato in base a diversi punti di vista. La mia personale impressione è che la moda si sia trasformata più in una tendenza: a un determinato colore, a un determinato taglio, a un accessorio in particolare.

La moda non è più quella di qualche anno fa quando aveva il potere di trasmettere un così forte messaggio d’immagine che imponeva a tutti di seguirla per non essere fuori dal gruppo e quindi sentirsi fuori moda.

Basti pensare agli anni '70 con le cotonature, agli '80 con la permanente o ai '90 con i ciuffi laccati alti 5 centimetri o le frange a ragno. Sembravamo fatti tutti in serie! Oggi Moda significa diversificarsi dal resto, dar forma a una propria personalità, a un qualche cosa che va oltre gli standard che i giornali o la televisione in generale tentano di imporci.

La moda è un insieme di dettagli, dai capelli all' abbigliamento, dalle calzature agli accessori e dal buon gusto in generale. La moda è sentirsi a proprio agio con se stessi differenziandosi dalla massa.
La moda è una firma nascosta una firma che non si vede ma che si percepisce per emozioni e vibrazioni.

Io credo che anche il proprio tradizionalismo sia una forma di moda; quel forte messaggio di sicurezza che trasmette un tradizionalista agli altri, fa si che molti tentino di imitarlo e quindi diventa moda.
Questi concetti riassumono il nostro abituale modo di dire che ci piace molto:

NOI, NEL NOSTRO SALONE NON CREIAMO IMMAGINI MA EMOZIONI.